Stelvio Botta


Piacenza 1924 - Roma 1986

<<...Nel Mare dei metalli dominato da una fauna e da una flora ferrigna Botta tesse e ritesse la sua pesante, fuligginosa, critica e mitica ragnatela...>>
Corrado Maltese - "Botta" - 1975

<<...Più che di costruttivismo di tipo razionale ed estetico, si può parlare di ricostruzione, attraverso il materiale e il reperto ferrigno, di una condizione umana, che ci coinvolge nella comune lezione esistenziale e nell'angoscia del finito...>> 
Guido Montana - "Rivista Koinè" - 1978

<<...Egli affonda il suo sguardo là dove la tecnica si dà più umile ma certo più vicina al nostro modo di incespicare nel mondo...>> 
Luigi Paolo Finizio - "Introduzione alla mostra personale presso la galleria il Numero di Firenze" - 1968


Entra nel sito
1974 - Recinto esposto al Museo d'Arte Contemporanea di Caltagirone
Per informazioni: info@stelviobotta.it